Logo di Progetto Verde
PROGETTO VERDE
IDEE PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE
Ci troviamo continuamente di fronte a una serie di grandi opportunità brillantemente mascherate da problemi insolubili. (John W. Gardner)

OBIETTIVO COOPERAZIONE TERRITORIALE 2007 - 2013
Programma di cooperazione transfrontaliera
EUROPA SUD ORIENTALE


DESCRIZIONE DEL PROGRAMMA
Promuovere il processo di integrazione territoriale, economico e sociale e contribuire alla coesione, stabilità e competitività attraverso lo sviluppo di partenariati transnazionali e di azioni congiunte su materie di importanza strategica.

OBIETTIVI
1. Facilitare l’innovazione, l’imprenditorialità, l’economia della conoscenza e la società dell’informazione attraverso azioni di      cooperazione concrete e risultati visibili
2. Migliorare l’attrattività delle regioni e delle città prendendo in considerazione lo sviluppo sostenibile, l’accessibilità fisica e della      conoscenza e la qualità ambientale attraverso approcci integrati, azioni di cooperazione concrete e risultati visibili
3. Promuovere l’integrazione facilitando lo sviluppo di competenze cooperazione territoriale transnazionale a tutti i livelli

PRIORITÀ E AZIONI
Priorità 1- Facilitare l’innovazione e l’imprenditorialità

1.1 Sviluppo di reti tecnologiche e per l’innovazione in settori specifici
1.2 Sviluppo di un ambiente favorevole all’imprenditorialità innovativa
1.3 Rafforzamento delle condizioni quadro favorevoli all’innovazione
Priorità 2 - Protezione e miglioramento dell’ambiente
2.1 Miglioramento della gestione integrata delle acque e della prevenzione dei rischi di inondazione
2.2 Rafforzamento della prevenzione dei rischi ambientali
2.3 Promozione della cooperazione nella gestione del patrimonio naturale e delle aree protette
2.4 Promozione dell’efficienza energetica e del razionale utilizzo delle risorse
Priorità 3 - Miglioramento dell’accessibilità
3.1 Miglioramento del coordinamento nella promozione, pianificazione e gestione delle reti di trasporto primarie e secondarie
3.2 Sviluppo di strategie per affrontare il “digital divide”
3.3 Miglioramento delle condizioni quadro per lo sviluppo di piattaforme multi-modali
Priorità 4- Sviluppo di sinergie transnazionali a favore di aree di crescita sostenibile
4.1 Affrontare i problemi cruciali che affliggono le aree metropolitane e i sistemi insediativi regionali
4.2 Promozione di un tessuto equilibrato di aree di crescita attrattive ed accessibili
4.3 Promozione dei valori culturali come leve per lo sviluppo
Priorità 5 - Assistenza tecnica
5.1 Assicurare una corretta gestione nell’implementazione del programma
5.2 Implementare attività di accompagnamento per sostenere la creazione e la realizzazione di progetti transnazionali e di partenariati di elevata qualità

BENEFICIARI
Autorità pubbliche nazionali, regionali e locali, enti pubblici equivalenti e soggetti privati.
Nel primo bando, i soggetti privati saranno ammessi in qualità di partner condizione che siano dotati di personalità giuridica, non svolgano attività industriali/commerciali, rendano disponibili al pubblico i risultati delle attività progetto e applichino i principi degli appalti pubblici.

MODALITÀ, PROCEDURA E TIPOLOGIE DI PROGETTI

Le risorse del programma verranno attribuite attraverso bandi.
Bandi aperti indirizzati a tutti i potenziali promotori, per la presentazione di progetti rilevanti per le priorità del programma
Bandi ristretti focalizzati sulle priorità del programma, indirizzati a beneficiari specifici, secondo criteri di eleggibilità particolari rispetto al numero e al tipo di partner (o paesi) e attività

La procedura di selezione potrà avvenire secondo due modalità:
one step: i promotori presentano la candidatura completa
two step: i promotori presentano solo l’”idea progetto”. Successivamente per le sole “idee” valutate positivamente, i promotori saranno invitati a presentare la candidatura completa.

RISORSE FINANZIARIE DISPONIBILI
FESR: 206,69 milioni di euro (2007-2013)
Fondi nazionali: 38,5 milioni di euro (2007-2013)
Priorità 1 - Facilitare l’innovazione e l’imprenditorialità (21%)
Priorità 2 - Protezione e miglioramento dell’ambiente (26%)
Priorità 3 - Miglioramento dell’accessibilità (27%)
Priorità 4 - Sviluppo di sinergie a favore di aree di (20%)
Priorità 5 - Assistenza tecnica (6%)

CONTRIBUTO
FESR: 85% per tutti i paesi dell’area del programma
Per i partner italiani il cofinanziamento de l 15% è a carico del Fondo di Rotazione (Delibera CIPE n. 36 del 15 giugno 2007).

AREE GEOGRAFICHE AMMISSIBILI

Albania: l’intero paese;
Austria: l’intero paese;
Bosnia – Herzegovina: l’intero paese;
Bulgaria: l’intero paese;
Romania: l’intero paese;
Croazia: l’intero paese;
FYROM: l’intero paese;
Grecia: l’intero paese;
Ungheria: l’intero paese;
Italia: Lombardia, Provincia Autonoma Bolzano, Provincia Autonoma Trento, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia-Romagna, Umbria,             Marche, Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata;
Serbia: l’intero paese;
Montenegro: l’intero paese, Repubblica Slovacca: l’intero paese;
Slovenia: l’intero paese;
Turchia: Bati Marmara, Istanbul;
Moldavia: l’intero paese;
Ucraina: Cjermovestka Oblast, Ivano-Frankiviska Oblast, Zakarpatska Oblast, Odessa Oblast

INDIRIZZI UTILI
http://www.southeast-europe.net
http://www.programmasee.it

AUTORITÀ DI GESTIONE DEL PROGRAMMA
National Development Agency (Hungary) – H – 1133 Budapest – Pozsonyi út 56


Progetto Verde S.r.l - Piazza De Gasperi n.32 Padova - Tel. 049 8754866 - Fax 049 8776588