Logo di Progetto Verde
PROGETTO VERDE
IDEE PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE
Ci troviamo continuamente di fronte a una serie di grandi opportunità brillantemente mascherate da problemi insolubili. (John W. Gardner)
ALCUNE RISPOSTE PER CAPIRNE DI PIU'

COS'E' UN DISTRETTO PRODUTTIVO?

Un distretto produttivo è una aggregazione di almeno 100 imprese con almeno 1000 addetti, accomunate dall'appartenenza ad una stessa filiera produttiva. Tali imprese devono aver almeno una sede operativa nella Regione Veneto.



COS'E' UN METADISTRETTO PRODUTTIVO?

Un metadistretto produttivo è un distretto un po' più grande costituito da almeno 250 imprese e con almeno 5000 addetti. Tali imprese devono aver almeno una sede operativa nella Regione Veneto.



COS'E' IL PATTO DI SVILUPPO DEL DISTRETTO O METADISTRETTO?

Il Patto di Sviluppo è il documento che descrive il distretto o metadistretto, individuandone il settore di produzione specifico ed in particolare le azioni che saranno attuate nell'ambito dei bandi che la Regione Veneto pubblica ogni anno ai sensi della L.R. 8/2003. Un distretto/metadistretto produttivo "nasce" nel momento in cui la Regione Veneto approvato il Patto di Sviluppo, che da quel momento avrà una validità di tre anni. Il Patto di Sviluppo va sottoscritto da almeno 100 aziende nel caso del distretto e da almeno 250 aziende nel caso del metadistretto.










QUANTO COSTA PARTECIPARE?

La semplice adesione al Distretto/Metadistretto, che avviene con la sottoscrizione del Patto di Sviluppo, NON COSTA NULLA. Solo nel caso in cui l'impresa decida di partecipare attivamente alla realizzazione di progetti nell'ambito dei bandi che verranno pubblicati dalla Regione Veneto, si assumerà l'onere del cofinanziamento al 60% della spesa che dovrà sostenere (il 40% sarà garantito dalla Regione Veneto).

 



CHI PUO' PARTECIPARE?

a) imprese;
b) enti locali;
c) autonomie funzionali;
d) associazioni di categoria;
e) enti e associazioni pubblici e privati, consorzi, fondazioni, aziende speciali, società a partecipazione pubblica, cooperative, attivi nell'ambito della promozione, dell'innovazione e della ricerca finalizzate allo sviluppo del sistema produttivo;
f) istituzioni pubbliche e private riconosciute e attive nel campo dell'istruzione e della formazione professionale.




QUALI SONO GLI OBBLIGHI E GLI IMPEGNI?

Aderire al Distretto/Metadistretto, sottoscrivendo il Patto di Sviluppo, NON COMPORTA ALCUN OBBLIGO NE' GIURIDICO NE' ECONOMICO per l'impresa sottoscrittrice, tranne quello di aver espresso la propria volontà di partecipare alla costituzione di un aggregazione di rappresentanza del proprio settore produttivo, delegando in questo il legale rappresentante del Distretto. Solo chi deciderà di partecipare direttamente ai bandi che sono finanziati dalla Regione Veneto, si assumerà l'onere di svolgere le azioni con un cofinanziamento proprio del 60% della spesa ammissibile.


 

QUALI SONO I BENEFICI?

Per la maggior parte di chi sottoscrive il Patto di Sviluppo i benefici saranno di tipo indiretto in quanto le azioni finanziate di norma vanno a vantaggio di tutto il settore rappresentato. Alcune aziende particolarmente interessate potranno realizzare i progetti specifici di proprio interesse nell'ambito dei bandi della Regione Veneto, sostenendo direttamente una parte della spesa e beneficiando del contributo regionale, mettendo comunque a disposizione di tutto il Distretto i risultati ottenuti.


 
COME SI PUO' ADERIRE AL PATTO?

Aderire al Distretto è molto semplice... basta compilare (con i dati anagrafici della vostra impresa) e firmare la scheda di sottoscrizione del Patto per lo Sviluppo del Distretto/Metadistretto.
Clicca qui per visualizzare una scheda tipo




COME PARTECIPARE AI BANDI DELLA REGIONE VENETO?

Ogni anno la Regione Veneto pubblica il bando di assegnazione delle risorse per i patti di sviluppo distrettuale e metadistrettuale. Per partecipare al bando e godere direttamente dei benefici previsti dalla L.R. 8/2003, dovrete costituire un aggregazione temporanea di imprese di almeno 10 imprese (15 nel caso del metadistretto) e presentare domanda di contributo, compilando la modulistica che viene pubblicata insieme al bando, e redigendo il progetto con il dettaglio delle attività che vorrete realizzare. E' importante che a tali aggregazioni partecipino anche Istituti di ricerca, enti locali, camere di commercio, associazioni di categoria.


 

QUALI SONO GLI INVESTIMENTI AMMISSIBILI?

a) realizzazione di opere ed infrastrutture strettamente funzionali e connesse al potenziamento, miglioramento e risanamento ambientale del territorio e delle aree produttive incluse nel sistema produttivo locale o altre attività rivolte alla riduzione delle emissioni inquinanti;

b) attività di ricerca industriale e di sviluppo precompetitivo trasferimento tecnologico, interscambio di conoscenze e tecnologie, anche al fine delle compatibilità agli standard tecnici internazionali realizzate o commissionate da una molteplicità d'imprese aggregate in una delle forme previste dalla legge;

c) realizzazione, avvio o fusione per settori omogenei, di banche dati ed osservatori;

d) realizzazione di servizi informatici e telematici, che attengano ai settori individuati dal patto di sviluppo e destinati a fornire alle imprese informazioni di mercato, produttive e tecnologiche in grado di stimolare l'interazione e l'integrazione fra imprese della stessa filiera produttiva;

e) allestimento di temporanee esposizioni dimostrative di macchine, attrezzature, prototipi e servizi, con elevato contenuto tecnologico innovativo, attinenti la filiera produttiva;

f) promozione commerciale di prodotti innovativi anche mediante l'organizzazione e la partecipazione a manifestazioni fieristiche, svolgimento di azioni pubblicitarie, effettuazione di studi e ricerche di mercato;

f bis) servizi logistici di sostegno al sistema distrettuale;

f ter) riconversione del ciclo lavorativo ed interventi per il risparmio energetico e l'utilizzo di energia pulita su più siti produttivi.












------------------------------------------------------------------------------------------------------------
IMPORTANTE!!!

Può essere che tu stia consultando queste sito su consiglio della tua associazione di categoria. In questo caso, se grazie alle informazioni che troverai in queste pagine, ti sarai chiarito meglio, rivolgiti alla tua associazione per eventualmente aderire al patto di sviluppo.

Se invece non hai alcun punto di riferimento e ...

- ...vuoi sapere che opportunità ci sono per la tua impresa;
- ...vuoi verificare se è già stato costituito un Distretto che fa per te ed eventualmente metterti in   contatto con le persone di riferimento;
- ...sei interessato ad aggregarti con altre imprese del tuo settore e proporre la nascita di un   nuovo Distretto produttivo;
- ...hai idee da proporre ed iniziative da realizzare;
- ...hai qualche domanda in particolare.
CONTATTACI PURE
Cercheremo di rispondere a tutte le tue domande!

 I nostri riferimenti:



Progetto Verde S.r.l.
Piazza De Gasperi n. 32 - 35131 PADOVA
Tel. 049 8754866 - Fax 049 8776588

e-mail: [email protected]
------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Progetto Verde S.r.l - Piazza De Gasperi n.32 Padova - Tel. 049 8754866 - Fax 049 8776588